Dopo il trapianto FUE

                                                Dopo il trapianto

Dopo aver terminato il viaggio e aver concluso il trapianto, inizia la fase in cui si comincia a notare diversi cambiamenti che ci porteranno a godere nuovamente dei nostri capelli.

Il momento in cui ci potremo guarderci allo specchio e potremo esclamare: "questo sarà il mio aspetto definitivo " può prolungarsi fino a un anno dopo l'intervento, ma con un po 'di pazienza, già a quattro mesi dall’intervento si possono vedere i risultati, con un capello che coprire tutte le zone, regalando un aspetto molto salutare e naturale.

I PRIMI GIORNI

I primi giorni dopo il trapianto, potremo notare un leggero gonfiore nella zona ricevente, che scompare intorno al sesto o settimo giorno postoperatorio.

Le tracce di sangue lasciate nella zona ricevente, cominceranno a sparire con lavaggi quotidiani fino a scomparire del tutto intorno al giorno 7 o 15 al massimo. E 'importante che non graffiate o grattiate la zona ricevente, perché le tracce di sangue vanno a scomparire in modo sicuro e quindi non è necessario sottomettere la zona ricevente a stress inutile. Vi ricordiamo che questa è una fase in cui il nostro migliore alleato è la pazienza.

Altro sintomo che rimane per qualche tempo, sarà l’arrossamento nella zona innestata, che scompare di solito entro 10 giorni, ma non preoccupatevi se rimane, perchè il recupero di ogni persona è diversa e alle volte può durare un po' più tempo.

Dopo ciò per alcuni giorni comincere ad avere un aspetto piacevole e vedrete una nuova sbocciatura dei capelli impiantati, non allarmatevi quando intorno alla terza settimana comincererete a notare una caduta di capelli, perchè i follicoli capillari entrano in una fase di riposo e si rigenereranno gradualmente fino ad arrivare a recuperare nuovamente tutti i capelli innestati.

Dopo questa fase e durante le settimane successive, si ha una fase prospera, dove ogni giorno si comincia a vedere l’emersione di nuovi capelli fino a coprire tutta la zona trapiantata. Questo processo può variare da paziente a paziente, ma in media dura circa tre mesi.

I nuovi capelli emergeranno più delicati e chiari, anche se sani, ed è questione di tempo fino a che comincino a rafforzarsi e acquistare il colore dei capelli esistente. Inoltre appariranno sul cuoio capelluto dei punti che somigliano a dei brufoli che non dovete toccare, perché essi annunciano la nascita di nuovi capelli e che in quel momento sono sotto cutanei, questo è un ottimo segno che il processo è a buon punto, e che presto questi capelli saliranno in superficie ridando sia volume che un’immagine migliore alla vostra chioma.

Tra il quinto e il sesto mese, noterete una nuova crescita sostanziale, i capelli avranno una lunghezza di circa cinque-sette centimetri e il fusto del capello inizia ad aumentare di peso.

Sarà tra il settimo e il decimo mese, quando si noterà una maggiore trasformazione dal momento del trapianto. Capelli più spessi e lunghi faranno sì che l'aspetto complessivo della

chioma sia completamente normale e identica a quella di altre persone che non hanno subito alcun tipo di intervento chirurgico.

Il risultato finale lo si vedrà un anno dopo l’ intervento, anche alcune persone continuano a notare miglioramenti anche dopo tale periodo. Passato questo periodo l’aspetto definitvo dei capelli sarà pronto e potrete pettinarli e farci il modello che più preferite.

Dopo un anno dal trapianto si può iniziare a utilizzare shampo e tutti i tipi di cosmetici che vogliamo per i nostri capelli, perchè il processo di assestamento sarà superato e da questo momento sarà completamente sicuro usare tuttii prodotti per capelli come se li aveste.

Zona Donatrice

Nessun commento ancora

Lascia un commento